Tarde Tà is a work tied to the city of Taranto. The artist stars in the video in the act of standing against a wall, singing obsessively the refrain of a traditional song while she is repeatedly  beaten by a ball.

This work summarize a feeling of obstinate passion as that of a root which continues to grow although the land is rotten, in search of nourishment. It is the bliss of persistence.

/ Tarde Tà è un’opera strettamente legata alla città di Taranto. Documenta l’azione, svolta in prima persona dall’artista, del cantare ossessivamente il ritornello di un brano tradizionale tarantino come risposta ai colpi subiti attraverso l’uso di un pallone.

In Tarde Tà è sintetizzata tutta l’ostinata passione, tutta la pura sofferenza dello stare come radice, radice che succhia per natura, che pure se la terra è guasta, succhia e risucchia a scovare umido, per stare. E nello stare ostinato, lì al muro e al battere della palla, hai un’espressione simile a chi per il piacere quasi soffre, ma non vuole smettere. Sei nell’estasi dell’ostinazione.

Patrizia Emma Scialpi, Tarde Ta’ , 2013. 3’42’’ video DVD. Courtesy dell’artista.

Tarde Ta’, 2013. 3’42’’ video DVD / Extradelicato, Studio ViaPantelleria, Milano

Tarde Ta’ , 2013. 3’42’’ video DVD / Extradelicato, Studio ViaPantelleria, Milano

Tarde Ta’, Installation view / Extradelicato, Studio ViaPantelleria, Milano